Case Study - Stables del Quirinale

WatchGuard “firma” la sicurezza delle scuderie del quirinale

La Sfida

Le Scuderie del Quirinale si trovano nel cuore della città di Roma e rappresentano uno spazio espositivo di ineguagliabile valore e bellezza interamente dedicato alla cultura. Situate davanti al Palazzo del Quirinale, sono di proprietà del Presidenza della Repubblica. La superficie complessiva delle Scuderie è di circa 3000 metri quadrati, distribuiti su più piani, in cui sono ospitati spazi espositivi, una caffetteria, un ristorante e una libreria.

Offrire servizi innovativi, sempre performanti e al top in termini di prestazioni, significa poter fare affidamento su un’infrastruttura affidabile, scalabile e sicura. In prossimità della scadenza delle licenze firewall di un precedente vendor, è emersa la necessità di scalare verso l’alto in termini di supporto di utenze contemporanee e di avere a disposizione servizi di sicurezza avanzati. ALES voleva implementare soluzioni più avanzate per far vivere al visitatore delle Scuderie un’esperienza smart, capace di trasferire sia il valore delle opere d’arte esposte ma di offrire anche servizi a valore aggiunto grazie alla multimedialità (con audio guide scaricabili su smartphone tramite app, ecc.).

La Soluzione

ALES ha scelto WatchGuard per l’ottimo rapporto tra prestazioni/qualità/affidabilità/prezzo. Le soluzioni WatchGuard sono state scelte non solo per le Scuderie del Quirinale, ma anche per tutte le sedi di ALES. L’evoluzione societaria di ALES avvenuta negli ultimi anni ha infatti comportato un incremento del personale e l’aggiunta di nuovi servizi, il che ha portato l’azienda a dover rivedere anche la struttura informatica in virtù
dell’evoluzione tecnologica.

Presso la sede delle Scuderie del Quirinale sono stati installati una coppia di firewall WatchGuard Firebox M470 in alta affidabilità, mentre nella sede centrale di ALES a Roma si è optato per una coppia di firewall Firebox M370, sempre in alta affidabilità.

I Risultati

“In WatchGuard abbiamo visto la possibilità di scalare verso l’alto in termini di utenti contemporanei. Inoltre, abbiamo apprezzato una serie di servizi che ci hanno fatto fare un passo in avanti. Abbiamo ottenuto vantaggi non solo in termini di sicurezza globale, ma anche sul reporting e sulla gestione del prodotto grazie a Dimension. Oggi possiamo fare monitoraggi costanti che eseguiamo anche attraverso WachGuard per avere campioni random sui nostri sistemi. In questi anni, fino ad ora, non abbiamo avuto data breach nonostante il numero di tentativi di attacchi sia raddoppiato tra 2017 e 2018. Se il trend si mantiene costante come ora, abbiamo stimato che nel 2019 arriveremo a più di 80.000 tentativi di attacchi e 120.000 nel 2020. Avere strumenti adeguati che proteggano le nostre infrastrutture è quindi per noi una reale necessità.”

Condividi questo: